imagealt

In ricordo del prof. Migliucci

CORDOGLIO DEL LICEO PER MARIO MIGLIUCCI

Martedì 18 giugno ci ha lasciati il Professore Mario Migliucci, stimato e amato docente di Storia e Filosofia nel nostro Liceo per oltre due decenni, collega e insegnante di quelli che lasciano un segno, umano e culturale, per tutta la vita.

E’ stato un vero Maestro, sia per molti colleghi che per gli studenti, stimolando in ognuno la dialettica e il ragionamento, attraverso la complessità delle tematiche che affrontava; ha trasmesso la passione per il sapere, la curiosità e il piacere della cultura, educando a riflettere con spirito critico e libero.

Grande innovatore e studioso dei processi di insegnamento e apprendimento, è stato il primo docente a coordinare corsi di aggiornamento su concetti quali la ricerca-azione, la modellizzazione, la didattica per competenze. Ed è stato anche il primo insegnante ad escogitare, come “penalità” per gli studenti ritardatari, la redazione del temutissimo verbale sulla lezione odierna, con l’obiettivo didatticoeducativo di richiamarli alla puntualità.

Con “il Prof” ed il collega si poteva spaziare su ogni argomento, dallo sport all’economia, dai felini (gli amatissimi gatti!) alla gastronomia (cuoco eccellente!): era sempre preparato e disponibile a dialogare su tutto e con tutti, oltre che ad accoglierti per un appetitoso spuntino nella sua casabiblioteca. Nel lavoro, curava la dimensione umana: per lui, ognuno era “persona”, prima di essere collega o studente.

Profondamente e generosamente legato all’Alessi, in occasione del suo pensionamento, è stato lui a fare un prezioso regalo al Liceo, donando un patrimonio di ben oltre 9.000 libri provenienti dalla sua ricchissima biblioteca: anche per questo motivo, ci auguriamo che il nome di Mario Migliucci resti nella memoria non solo di chi l’ha conosciuto, ma continui a vivere nella storia dell’Alessi, trovando un meritato spazio nei locali della biblioteca.